Stampa

Descrizione

Una raccolta di racconti dedicata alle condizioni di vita di una comunità contadina nell'Emilia dei primi decenni del Novecento, testimone e interprete spesso inconsapevole di quel difficile e significativo periodo della nostra storia che coincide con il tramonto di tutta un'epoca. Raccontando le vicende dei protagonisti, e spesso i loro drammi, l'autore si sofferma a descriverne, oltre a usi e consuetudini, anche gli attrezzi utilizzati per i lavori agricoli o le suppellettili che costituivano il misero arredo delle abitazioni. L'intenzione è quella di ravvivare il ricordo di un passato segnato da un rapporto vitale tra l'uomo e la terra - che rischia di essere dimenticato o relegato in quei "Musei della civiltà contadina", forse tardivo quanto doveroso omaggio a un mondo conservatosi intatto e quasi immutato fino all'inizio del secolo scorso. Un libro in cui l'accurata ricostruzione dell'ambiente storico e sociale si accompagna a una scrittura misurata ed efficace, dal respiro classico.

Contatto

You don't have the right to see the ad contact
Frammenti del passato